Il prezzo di un ebook auto prodotto? Proviamo a calcolarlo

da | Ott 30, 2017 | Consigli agli autori, Marketing | 0 commenti

Quasi un euro, quasi due euro, quasi tre euro o zero euro. Come calcolare il prezzo di un ebook per evitare che lo stesso influisca negativamente sull’immagine del prodotto?

La formazione e la strategia dei prezzi

Tutti i prodotti in vendita sul mercato hanno dei prezzi che non sono campati per aria. I prezzi nascono dalla valutazione dei costi fissi e variabili, diretti e indiretti, necessari per la produzione del bene. Togliendo l’effetto “marchio”, ovvero il surplus che un determinato marchio offre, il prezzo finale dipende quindi dalle materie prime impiegate e dalla qualità di manodopera e processi produttivi. Su tutto è importante anche il margine di guadagno sperato dal produttore e la quantità prodotta del bene. Per essere diretti, più produco e più i costi fissi vengono diluiti sul prezzo del singolo prodotto. Questo però è quanto avviene per un bene fisicamente vendibile.

Il prezzo rappresenta uno dei fattori (insieme al packaging) sulle quali si basa una campagna di marketing. Il consumatore ha di fronte un “bel” prodotto a un “buon” prezzo e lo compra. Ma quando il prezzo è considerato buono? Un prezzo troppo basso va a presentare un prodotto di qualità mediocre, poco curato, che può essere svenduto. Al contrario un prezzo molto alto mostra un prodotto di qualità superiore, al quale però il consumatore potrebbe rinunciare, e avere un mercato di nicchia ristretto. Probabilmente le due strategie portano a guadagni simili, ma esiste sicuramente il modo di incontrare fette di consumatori di entrambe le fazioni (discount e nicchia). Avere un prezzo “onesto” e lanciare campagne temporanee a prezzi ridotti, per esempio, è una strategia molto usata in tutti i settori.

Il valore del lavoro intellettuale

Formare un libro, scriverlo, è un lavoro che difficilmente chi lo svolge riesce a quantificare. Rappresenta il principale costo fisso per un autore, soprattutto nel mondo del self publishing. I costi fissi vanno diluiti nell’intera produzione, non caricati in un singolo prodotto. Per la produzione cartacea si può valutare l’impatto con la tiratura del libro, ma per l’ebook non è così semplice. I dati che esporrò sono riferiti a chi fa della scrittura qualcosa di serio, non un semplice hobby. Partiamo da dati semplici: una media di 10 euro all’ora come retribuzione per l’autore, e un tempo di circa 730 ore (due al giorno circa per un anno) per la scrittura e l’editing di un libro di 500 cartelle. Parliamo di circa un’ora e trenta minuti per scrivere e editare una cartella.

Il costo per il tempo dell’autore, la sua “paga“, dovrebbe essere di 7.300 euro. Su una stima di 1.000 copie vendute il prezzo del libro dovrebbe essere quindi di 7,30 euro. Aggiungiamo un servizio di editing, impaginazione e copertina, al costo di 1.100 euro tutto compreso. Il prezzo di un ebook si aggira ora su circa 8,40 euro. Considerando altre spese e il tempo impiegato per la promozione, si raggiunge la somma di 9,99 euro, ovvero il prezzo di un ebook di 500 cartelle. Parliamo di un prezzo di € 0,020 per cartella, ma dobbiamo tener conto del fatto che sotto le 200 cartelle il costo singolo aumenta per via dell’incidenza dei costi fissi.

Il prezzo di un ebook

Ecco, questo è quindi il prezzo di un ebook calcolato partendo dai dati esposti (soprattutto considerando tempo di realizzazione e le vendite). I dati sono indicativi, niente di “certo”, però il fatto è che con meno di 1.000 copie vendute la perdita è dietro l’angolo, oppure l’autore deve rivedere la stima della retribuzione del suo tempo. Ho realizzato quindi una tabella che riassume il prezzo di un ebook. I prezzi esposti sono quelli al limite. Significa che 99 centesimi è il prezzo di 40 cartelle, 1,99 euro il prezzo di 90 cartelle e così via. C’è anche il prezzo per cartella per calcolare, con precisione, il prezzo del vostro ebook.

Segnalo il numero di parole e di caratteri usati come riferimento: una cartella contiene 1.800 caratteri, ovvero 300 parole e 6 lettere per parola, spazi e punteggiatura inclusi. Ho infine valutato che oltre 9,99 euro l’ebook ha un prezzo fuori mercato. Per calcolare il prezzo riferito alle vostre opere, usare la seguente formula: (N)*(prezzo)/(N rif), dove N è il numero di cartelle, parole o caratteri della vostra opera, il prezzo è quello della fascia di riferimento e “N rif” è il numero di cartelle, parole o caratteri riferito al prezzo. Per esempio un ebook di 193.234 caratteri dovrebbe costare 193.234*2,99/252.000 = 2,29 euro. L’alternativa è moltiplicare il prezzo a cartella della fascia di riferimento per il numero di cartelle.

€ 0,99€ 1,99€ 2,99€ 3,99€ 4,99€ 5,99€ 6,99€ 7,99€ 8,99€ 9,99
fino a 40 cartelle, 12.000 parole, 72.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,025
da 41 a 90 cartelle, 27.000 parole, 162.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,022
da 91 a 140 cartelle, 42.000 parole, 252.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,021
da 141 a 200 cartelle, 60.000 parole, 360.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,020
da 201 a 250 cartelle, 75.000 parole, 450.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,020
da 251 a 300 cartelle, 90.000 parole, 540.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,020
da 301 a 350 cartelle, 105.000 parole, 630.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,020
da 351 a 400 cartelle, 120.000 parole, 720.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,020
da 401 a 450 cartelle, 135.000 parole, 810.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,020
da 451 a 500 cartelle, 150.000 parole, 900.000 caratteri. Prezzo a cartella: € 0,020. Valuto che oltre un ebook avrebbe un prezzo fuori mercato, quindi questo dovrebbe essere il prezzo massimo.
Vuoi invece un calcolo più preciso? Vai alla utility inserita nel portale. Buon calcolo.

Pin It on Pinterest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: