Indiependent Way è prima di tutto un Bookstore indie

da | Ott 27, 2017 | Autori, Self publishing | 0 commenti

I bollini e la posizione dei professionisti hanno tolto spazio a quello che rappresenta una sezione nevralgica di Indiependent Way: il Bookstore indie.

Il primo Bookstore indie al 100% in Italia

Il Bookstore indie di Indiependent Way è a tutti gli effetti il primo in Italia a offrire unicamente titoli auto prodotti. Gli altri store, infatti, mischiano i titoli indie con i titoli editi delle case editrici più o meno note. L’idea del bookstore indie invece vuole raggruppare non il meglio del self, ma il self in sé. L’offerta per gli autori è quella di un’alta percentuale di sulle vendite, ossia il 70% del prezzo di vendita al netto delle imposte. E questo, meglio precisarlo, a prescindere dalla presenza o meno del bollino. Tutti possono vendere su Indiependent Way i propri libri auto prodotti.

Una scelta di indipendenza

Il fatto che oggi il Bookstore sia vuoto o quasi è legato al complesso reperimento dei titoli sul mercato, essendo lo store scollegato da qualsiasi catena distributiva. Questa scelta è stata necessaria per non distrarre risorse economiche all’autore con l’aggiunta di operatori lungo la filiera di vendita. Il motivo per cui i guadagni sul nostro bookstore indie possono essere così alti è proprio questo: contatto diretto con il rivenditore e con il lettore. Il pagamento degli importi maturati sarà mensile superando la soglia minima di 25 euro, altrimenti slitta al mese in cui la soglia verrà superata. E se proprio non si raggiunge la soglia, a fine anno si chiudono comunque i conti.

Vendite in tempo reale

Le vendite tramite il bookstore verranno segnalate in tempo reale e non con resoconti a fine mese. Vendendo una copia, infatti, verrà inviata una e-mail al portale con l’ordine completo e una all’autore con l’ordine relativo ai propri titoli venduti. La segnalazione delle vendite è immediata e automatica. L’immediatezza nella conoscenza delle vendite permette all’autore di apportare eventuali correzioni alle campagne di marketing in corso senza dover aspettare di conoscere i risultati quando la campagna è già terminata.

Digitale e cartaceo

Sul Bookstore è possibile mettere in vendita anche la versione cartacea del proprio libro alle stesse condizioni economiche del digitale, lasciando al portale la gestione dei singoli invii. A un costo fisso forfetario di 6 euro si potranno infatti inviare i libri cartacei in sede fino a un peso massimo di 30 chili, rientrando dalla spesa già con la prima vendita. Non si dovrà anticipare nulla perché il costo dell’invio sarà decurtato dalle vendite complessive dei vostri titoli presenti nello store. In pratica se non vendi non paghi l’invio e il reso ha un costo proporzionato al peso della spedizione, meglio specificato nelle condizioni del servizio e nel contratto con il singolo autore.

Un servizio completo e gratuito

Iscriversi in qualità di venditore nel Bookstore indie di Indiependent Way non richiede alcuna quota d’ingresso. Registrandosi si ha diritto a una dashboard personalizzata da cui gestire i libri, la propria pagina autore e le vendite. Tutto sotto controllo insomma, e tutto sottoposto alla verifica costante da parte del portale, con il quale potrete comunicare attraverso la chat interna alla dashboard. Non ultimo è il particolare che questo sistema vi evita anche il problema annoso dell’apertura della partita IVA. Perché allora non vendere con Indiependent Way?

Pin It on Pinterest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: