Dopo qualche sofferenza, ripensamenti, modifiche e incertezze, siamo on line. Ma cos’è Indiependent Way? Cosa fa? Perché lo fa? Tutte domande a cui vi daremo, nei prossimi giorni, le dovute risposte.

Siamo on line

Eccoci dunque, siamo on line, pronti a presentare un progetto ambizioso e, sotto molti aspetti, innovativo. Vogliamo dare nuova dignità alle produzioni indipendenti, creando un luogo dove autori, professionisti del settore e lettori possano incontrarsi. Vogliamo creare una piazza in cui discutere, confrontarsi e migliorarsi a vicenda. Vogliamo lanciare il concetto di editoria self di qualità, un metodo per parificare il libro indie al libro edito dalla casa editrice tradizionale. Vogliamo fare tante cose, tante cose ci inventeremo ancora e molto dipenderà dalle vostre risposte alle nostre sollecitazioni.

Il portale

Il portale di Indiependent Way è ampio e nuovo. Essendo in fase iniziale, qualche imprecisione potrebbe ancora esistere, ma nei prossimi giorni, oltre a presentarvelo a dovere, continueremo i test di verifica del sito. E vi aspettiamo, perché a tutti gli effetti è operativo. Nel Bookstore ci sono ancora pochi libri, ma abbiamo già diversi bollini rilasciati e anche un libro con il bollino in vendita. Provate, testate anche voi il significato del bollino che attesta un lavoro professionale svolto sul libro. E spulciate il sito per ulteriori spiegazioni o chiedete, perché una risposta non si nega a nessuno.

I bollini & co.

Abbiamo parlato di bollini ma non vi abbiamo detto cosa sono. Semplici, se così si può dire, attestazioni che i nostri professionisti rilasciano, tramite Indiependent Way, agli autori con cui hanno collaborato. Un sistema che vuole distinguere il libro scritto da un autore che si è preso cura sia del libro che dei suoi lettori. Mani esperte, tentacoli che aiutano l’autore a pigiare i tasti giusti, a creare un prodotto di qualità. Ma non ci sono solo i bollini. Ancora una volta vi invitiamo a scoprire il portale, il suo progetto, le sue mire e il suo decalogo allargato. Sì, perché 10 punti non ci sono bastati e abbiamo fatto un triscaidecalogo. Suona male? Nessun problema, tanto non è uno strumento musicale. A presto quindi, ai prossimi appuntamenti su questo blog.

Credits immagine: Octopus Typewriter di Courtney Brown

Pin It on Pinterest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: